Il consiglio della zia: la Rusticona

Io adoro i cibi salati e soprattutto tutto ciò che fa parte del mondo delle pizze, delle focacce e delle torte rustiche. Quella che vi presento oggi è una torta salata senza sfoglia che si prepara in meno di un’ora. Non è decisamente light, ma non deve per forza essere pensata come antipasto. Può tranquillamente – anzi meglio – essere un piatto unico, accompagnato da una bella insalata mista oppure il classico cibo da picnic. Tagliata a piccoli cubetti fa egregiamente da aperitivo, abbinata a un bianco leggero o ancora meglio a un Lambrusco mosso. Come la mangiate la mangiate, sicuramente è una roba da golosoni. Del resto la ricetta viene da zia Meluccia che il cibo poco gustoso non sa proprio cosa sia.
Cosa serve:
• 200 gr. farina 00
• 5 uova
• 200 gr. di mortadella
• 150 gr di emmenthal o fontina (ma buoni eh…)
• 100 gr. di burro
• 1 bustina di lievito per salati
• 1 manciata di grana padano grattugiato
• 1 manciata di prezzemolo tritato fine
• Un pizzico di sale e uno di pepe biancoLa preparazione è semplicissima. Mettete la farina in una ciotola capiente, unite la bustina di lievito seguendo le indicazioni riportate sulla bustina (ad esempio quello che ho usato io non va sciolto, ma mischiato a 2 cucchiaini di zucchero e mescolato alla farina), il sale e il pepe. Mischiate gli ingredienti secchi. Fate un piccolo buco al centro e aggiungete le uova. Mescolate con molta cura l’impasto e poi unite il burro fuso, continuando a mescolare. Otterrete un impasto lucido e liscio. A questo punto tagliate mortadella e formaggio a cubetti e unite all’impasto,  aggiungendo anche il prezzemolo tritato fine (mi raccomando dopo averlo lavato, asciugatelo con cura) e la presa di grana grattugiato.
L’impasto è pronto. Va scelta la teglia. La zia preferisce quella rotonda da torta, meglio se con la cerniera. Io l’ho fatto nello stampo del plum-cake, imburrato e cosparso di pane grattato.
Si inforna in forno pre-riscaldato a 180-200 gradi per 30-40 minuti. Per verificare la cottura vale la prova dello stuzzicadenti, che tanto la conoscete tutti e non serve che ve la spieghi.

Annunci

4 thoughts on “Il consiglio della zia: la Rusticona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...